RIMINIMADE

Innovazione e tradizione insieme per un nuovo concept di bellezza intesa non solo in senso estetico ma anche etico.

La riscoperta del valore dell’artigianato

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Il termine artigiano sta ad indicare colui che esercita un'arte manuale, per proprio conto e in locali propri, lavorando da solo o con la collaborazione dei familiari o di pochi aiutanti e al suo interno contiene la parola arte, (dal latino ars, artis: abilità materiale o spirituale mirata a progettare o a costruire qualcosa).

Nella mente dell’opinione pubblica, però, il termine artigianato evoca qualcosa di antiquato, collegato all’incapacità di innovazione, e destinato a scomparire a causa delle spinte della globalizzazione.
Spesso, inoltre, il comparto manifatturiero viene associato alle imprese di piccola dimensione, rischiando di non cogliere l’importanza che il lavoro manuale ricopre anche in realtà medie e grandi.
Per attirare l’attenzione dei giovani verso l’artigianato bisogna superare questi preconcetti che lo vedono contrapposto all’attività industriale, e valorizzare il savoir-faire all’interno dei processi industriali su scala internazionale.

Il saper fare artigianale è la via italiana all’innovazione, che permette al nostro paese di essere competitivo a livello internazionale.
Se si prendono in considerazione gli equivalenti termini inglesi di artigiano, craftsmanartisan, è evidente che al contrario questi hanno una valenza positiva, sono sinonimo di
eccellenza, abilità manuale e tecnica, profonda conoscenza delle caratteristiche di materiali e qualità.
Qualità è spesso sinonimo di lusso, infatti, i grandi marchi del lusso si sono adeguati a questo rinato interesse verso la lavorazione manuale, esaltando i loro processi produttivi artigianali.
Accanto alle grandi firme però sta nascendo una nuova categoria di piccoli produttori indipendenti, i makers, che hanno fatto del loro hobby, della loro passione o di una loro necessità un business.

Nel campo della moda la riscoperta dei valori tradizionali si traduce nella ricerca, da parte del consumatore, di personalizzazione e autenticità, alla quale le grandi firme del lusso devono adeguarsi riuscendo a far convivere il saper fare manuale con le nuove tecnologie e l’esperienza e le capacità manageriali.

I prodotti di lusso, infatti, sono frutto del lavoro manuale di esperti e grazie alla riconoscibilità del brand riescono a trasmettere ai consumatori la storia e le origini dell’impresa che li ha realizzati, mettendo in risalto la lavorazione manuale che ha portato alla loro realizzazione.

Sono molte le aziende che hanno deciso di esaltare i processi produttivi tradizionali nelle loro campagne pubblicitarie e nella promozione dei loro prodotti, mostrando gli operai intenti nelle diverse fasi che portano dalla materia prima al prodotto finito. Lo scopo di queste strategie è quello di rendere partecipi i consumatori nella creazione dei
prodotti, e raccontare una storia fatta di valori, qualità ed eccellenza, che rendono unico ogni prodotto.

Tags: artigianato, made in italy

StampaEmail